Ddl Concorrenza: M5S, il mercato tutelato non deve essere toccato

Ddl Concorrenza: M5S, il mercato tutelato non deve essere toccato

Roma, 23 mar – “L’eliminazione del mercato elettrico tutelato è un grave errore, che avrà il solo effetto di far impennare il costo della bolletta per milioni di famiglie e imprese. Apprendiamo con sconcerto – scrivono i senatori del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto e Gianluca Castaldi – quanto dichiarato dai relatori del Ddl Concorrenza Salvatore Tomaselli e Luigi Marino, che insistono sulla fine della maggior tutela.”

“Apprendiamo ora di un probabile slittamento di 6 mesi dell’applicazione di quel ingiusto provvedimento. Non basta: il mercato tutelato non si deve toccare. La maggioranza riveda la sua posizione stralciando definitivamente quella parte”, insistono i senatori grillini.

“Così come pensata, la riforma del mercato elettrico è un attacco definitivo contro 20 milioni di utenti e 4 milioni di piccole e medie imprese. Invece di tutelare quelle famiglie – concludono Girotto e Castaldi – la maggioranza sceglie di giocare con loro alla roulette russa, caricando la pistola con tutti i proiettili”.