Equo Solidale: M5S, Pd blocca legge in Commissione. Altro che Costituzione

Equo Solidale: M5S, Pd blocca legge in Commissione. Altro che Costituzione

Roma, 27 ott – “Per l’ennesima volta ho sollecitato la ripresa dei lavori sul Ddl n.2272 in materia di commercio equo e solidale fermo in Commissione da marzo scorso. La maggioranza resta sorda di fronte a un provvedimento importante, che punta a dotarsi di una norma più trasparente ed efficace anche nelle sue ricadute internazionali. Il mondo del Fair Trade, infatti, coinvolge sempre più attori economici e clienti finali” – attacca così il senatore del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto durante il suo intervento in Aula mercoledì 26 ottobre.

“Il circuito del commercio equo e solidale conta ormai migliaia di lavoratori, 10 mila punti vendita, con un valore al consumo stimato al 2011 in circa 56 milioni di euro e con un coinvolgimento nel commercio equo di circa 8 milioni di lavoratori della terra (cooperative e piantagioni). Nella sola Europa, il movimento del commercio equo coinvolge nel suo circuito più di 5 milioni di produttori, 200 organizzazioni importatrici, 3.000 botteghe del mondo in 25 Paesi e 100.000 volontari” – continua Girotto.

“E nonostante i numeri significativi la discussione non si muove di un passo. Se ce ne fosse ancora bisogno, questo dimostra una volta di più che non è la Costituzione ad ingessare le iniziative legislative. Ma i tatticismi e le ipocrisie dei partiti che mandano avanti solo i provvedimenti che rispondono a certi interessi, che poco hanno a che fare con le esigenze delle persone comuni. Pertanto ho sollevato questo aspetto in Commissione, e faccio appello alla maggioranza affinché ci sia una rapida ripresa della discussione del provvedimento e la sua sollecita calendarizzazione in Aula – conclude il senatore.