Rischio nucleare in Ucraina, l’abbiamo documentato e ora lo dice anche l’Europa

Rischio nucleare in Ucraina, l’abbiamo documentato e ora lo dice anche l’Europa

La condanna di Grillo fa discutere. Non voglio entrare nel merito giuridico della faccenda, ma permettetemi una breve riflessione sulla pericolosità delle centrali nucleari. Soprattutto quelle ucraine, che l’Europa sta contribuendo a ristrutturare come fossero dei vecchi palazzi.
Mentre invece stiamo parlando di reattori cugini o gemelli di quelli di Cernobyl, che ha provocato il disatro atomico nel 1986.

Insieme ai nostri eurodeputati, abbiamo presentato una lettera al Parlamento europeo per denunciare la grave situazione in merito alle pericolosissime operazioni per rifare il trucco a quelle vecchie centrali.

Se non fossimo intervenuti come 5 Stelle l’Ucraina avrebbe iniziato le operazioni di messa in sicurezza e riparazioni di quegli impianti, del tutto autonomamente. Senza confrontarsi prima con gli Stati vicini. E senza adottare una procedura valutativa coinvolgendo l’Unione europea.

Il nostro intervento è stato decisivo. Il Parlamento europeo ci ha risposto, confermando quello che avevamo già detto noi. Ovvero che esistono dei gravi problemi di sicurezza legati a quelle centrali.