Comunicato stampa – EXPO: M5S, su etichette alimentari Renzi prende in giro gli italiani

Comunicato stampa – EXPO: M5S, su etichette alimentari Renzi prende in giro gli italiani

th_iStock_000003345777XSmall

Roma, 15 sett “L’Italia ha recepito nel dicembre 2014 un regolamento europeo nel quale non è più previsto l’obbligo di indicare sull’etichetta degli alimenti lo stabilimento di produzione, a danno delle aziende italiane e a tutto vantaggio delle multinazionali, che possono sfruttare marchi italiani di prestigio spostando la produzione in Paesi a più basso costo del lavoro.” Lo affermano in una nota i senatori della commissione Industria Gianni Girotto, Vito Petrocelli e Gianluca Castaldi capogruppo M5S.

“Il Governo non si oppose in alcun modo al regolamento europeo non chiedendo nei tempi previsti di mantenere il vincolo di indicazione della sede dello stabilimento – proseguono i pentastellati -. Nonostante questo, oggi Matteo Renzi è all’Expo di Milano a prendere in giro agricoltori e consumatori sull’importanza del Made in Italy”.

“E dire che bastava ascoltare associazioni, cittadini e parlamentari del M5S, i quali hanno presentato interpellanze, mozioni ed emendamenti per integrare il regolamento europeo e ripristinare l’obbligo di indicare lo stabilimento di produzione, in vigore dal 1992 al 2014 – precisano i senatori del M5S -. Il Governo che si fa bello con gli agricoltori all’Expo, è lo stesso che volta le spalle all’ennesimo regolamento europeo penalizzante per il nostro settore primario e per i consumatori tutti”- concludono Castaldi, Girotto e Petrocelli.