Comunicato stampa – M5S: Padoan rispetti decisione del Parlamento e ripristini clausola di onorabilità per Eni e Finmeccanica

Comunicato stampa – M5S: Padoan rispetti decisione del Parlamento e ripristini clausola di onorabilità per Eni e Finmeccanica

2

Roma, 16 aprile – Bisogna dare il buon esempio per essere credibili! Chiediamo al Ministro dell’Economia Padoan di non rinunciare all’applicazione della clausola di onorabilità per gli amministratori di Eni e Finmeccanica in quanto lo sconto ad Eni e Finmeccanica permetterà a chi è stato condannato di assumere incarichi per amministrare società di rilievo controllate dallo Stato. Un segnale politico negativo denunciano i senatori M5S Gianni Girotto e Gianluca Castaldi che, a pochi giorni dall’approvazione del provvedimento sull’anticorruzione, mostra chiaramente le contraddizione del Governo tra quello che decide e propaganda e quello che invece pratica.
E’ il caso ricordare che sull’Eni pendono 2 indagini per corruzione internazionale per presunte tangenti di Saipem in Algeria e in Nigeria mentre l’Ad di Finmeccanica Mauro Moretti è stato rinviato a giudizio nel 2013 per la strage di Viareggio.

Riteniamo che la decisione del Ministro Padoan sia anche l’ennesimo atto di prevaricazione nei confronti del dibattito parlamentare in Senato tenuto prima in aula con l’approvazione di una mozione e successivamente in X Commissione Industria con l’approvazione di una risoluzione. In entrambi i casi, il M5S ha votato favorevolmente alla maggioranza per chiedere al Governo, di rispettare i requisiti di onorabilità, oltre a quelli di professionalità per le nomine degli amministratori delle più importanti società dello Stato. Ciò mostra come anche M5S svolge un ruolo di opposizione costruttiva con la maggioranza che però si inchina alle misure incoerenti del di Governo.