Comunicato stampa – Taglia bollette MISE: dalla Guidi solo numeri senza fatti concreti per le pmi. Venga in commissione per individuare un’azione efficace

Comunicato stampa – Taglia bollette MISE: dalla Guidi solo numeri senza fatti concreti per le pmi. Venga in commissione per individuare un’azione efficace

sprechi_thumb

Roma, 6 febbario 2015 – Il Governo non cambia esercizio. Continua a dare i numeri per promuovere risultati probabilmente inesistenti e che difficilmente saranno stimati. Nei fatti, dopo le forti pressioni del M5S e delle Associazioni di categoria del settore delle rinnovabili colpite dal cd taglia bollette, da pochi giorni i decreti attuativi hanno completato il quadro regolatorio richiesto dal Parlamento con la conversione in legge del decreto competitività.

Ci pare difficile riuscire a quantificare in così breve periodo gli effetti di una norma che ha avuto necessità di numerosi chiarimenti prima della sua applicazione. Senza contare la parte più importante della riduzione del costo dell’energia, effettuata tramite lo spalma incentivi agli impianti fotovoltaici, che è soggetta ad un contenzioso aperto da più di mille operatori attualmente in attesa di giudizio. Chiediamo alla Giudi di evitare false promozioni e di riportare la discussione in Parlamento. Da tempo, nella X commissione sono stati avviati i lavori per un’indagine conoscitiva sul prezzo dell’energia dalla quale sono emerse interessanti proposte di riduzione dei costi sia per l’elettricità che per il gas attraverso l’eliminazione di oneri inutili o eccessivi come quello agli interconnector, dell’interrombilità, del fattore di garanzia concesso a rigassificatori come OLT di Livorno che non hanno mai funzionato, come quelli sul decommissioning dei lasciti nucleari.

L’elenco è lungo e complesso che meriterebbe di essere affrontato anche in vista della futura Energy Union oggetto delle prossime decisioni della Commissione europea alla quale il M5S parteciperà con le sue proposte per sostenere e promuovere il risparmio energetico e la produzione di energia rinnovabile nell’ambito di un sistema decentrato e diffuso.