Comunicato stampa – Sicurezza nucleare: interrogazione M5S, Ministeri vigilino su operato Sogin!

Comunicato stampa – Sicurezza nucleare: interrogazione M5S, Ministeri vigilino su operato Sogin!

Sicurezza-nucleare

Roma, 19 dicembre 2015 – «Sulla delicata gestione del decommissioning nucleare – già oggetto di interesse da parte della magistratura – è necessario prestare la massima allerta. Ecco perché abbiamo presentato l’ennesima interrogazione ai ministri delle Finanze e dello Sviluppo economico, chiedendo di non abbassare la guardia e di vigilare attentamente sull’operato della Sogin, che nelle prossime settimane presenterà la mappa delle aree idonee ad ospitare il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. Non possiamo permetterci il ripetersi di gravi episodi come quello dell’appalto per la costruzione del Cemex per la centrale atomica Eurex di Saluggia, su cui l’autorità nazionale anticorruzione ha chiesto il commissariamento», dichiara il senatore a 5 Stelle Gianni Girotto.

«Su quella vicenda – definita dagli organi di stampa la “Tangentopoli radioattiva” – attendiamo da sette mesi una risposta da parte del ministro Galletti», ricorda l’esponente grillino. «Ma il silenzio di chi deve controllare che tutto si svolga al meglio ci preoccupa».

Sulla sicurezza nucleare ci sono state finora troppe leggerezze, insiste Girotto. «È indispensabile un cambio di passo e accelerare anche su una nomina credibile al vertice dell’Isin, la nuova autorità di controllo».
La vecchia proposta del Governo – ancora ferma al Cdm dopo le osservazioni del M5S – si è rivelata sbagliata: Antonio Agostini, infatti, è una figura senza adeguate competenze in materia e sotto inchiesta da parte della magistratura romana per la gestione dei fondi europei quando era direttore del Miur.

«Pertanto – conclude Girotto – è necessario avere delle risposte immediate. Si è già perso troppo tempo, che ha un costo alto per i cittadini anche in termini di tutela della salute pubblica».