ViRendoConto, ecco il nuovo video rapporto

ViRendoConto, ecco il nuovo video rapporto

Come ogni settimana ecco il mio video rapporto. Qui facciamo il punto su alcune delle attività extra commissione ed extra Aula. Fuori dal Palazzo si incontrano realtà interessanti e di grande stimolo per il lavoro da fare poi in Senato. Confrontarsi con la quotidianità, quello che tutti voi fate ogni giorno, dà la misura dei problemi e delle questioni che interessano tutti i cittadini in generale.

Mercoledì scorso sono stato invitato da Agices (Assemblea generale italiana del commercio Equo e solidale) di AltraEconomia ad un convegno sulle regole alternative del commercio. E’ stato presentato Equo Garantito, che non è solo il titolo dell’iniziativa, ma il nuovo marchio del commercio Equo e Solidale. La questione si inquadra nella proposta di legge – in questo momento in discussione alla Camerca – che come MoVimento 5 Stelle abbiamo fatto proprio per agevolare questo tipo di commercio, in alternativa alla Grande distribuzione organizzata (Gdo), ovvero ai grandi oligopoli che controllano il mercato mondiale.

Venerdì sono stato invitato ad un convegno sul Mini eolico al Proenergy di Bari. Sullo sviluppo delle micro generazioni di energia pulita c’è molto da lavorare, ma sono un grande volano per le economie locali. Ma la Fiera ospitava anche altre iniziative ed esposizioni: energie rinnovabili e stampanti 3D erano al centro dell’interesse degli espositori. Addirittura con uno di questi strumenti è possibile costruire delle vere e proprie case a basso costo, utilizzando sabbia e argilla.

Mentre sabato, insieme ad altri parlamentari, eravamo in Veneto per dire no alla Pedemontana, l’ennesima grande opera inutile che rischia di devastare la regione: ancora asfalto, ancora sfregio del territorio e tantissimi soldi pubblici per realizzarla. Costruire ancora grandi strade non risolve i nostri problemi, le merci devono essere trasportate su rotaia non su gomma. Quindi sono necessari investimenti per potenziare le infrastrutture ferroviarie, non consumare altro territorio con altro asfalto.

Un ultima raccomandazione per i meetup locali del MoVimento: invitate ad ogni vostra iniziativa i giornalisti, parlate con loro, coinvolgeteli e spiegategli quello che state facendo. E’ fondamentale riuscire a veicolare le nostre iniziative per far capire alle persone la qualità del nostro lavoro.
Alla prossima.