L’FMI – Fondo Monetario Internazionale – “Alzare la tassazione delle fonti fossili”

L’FMI – Fondo Monetario Internazionale – “Alzare la tassazione delle fonti fossili”

Da sempre noi “grillini” affermiamo che la tassazione sui combustibili fossili è inadeguata, in quanto non tiene conto delle “Esternalità“, cioè dei pesantissimi danni ambientali e sanitari conseguenti al loro intero ciclo di vita, dall’estrazione, alla trasporto, raffinazione, distribuzione e infine utilizzo tramite combustione… e quindi da tempo chiediamo di alzare il loro livello di tassazione per compensare tali danni…

Da pochi giorni, e questa è la notizia veramente eccezionale, anche il FMI – Fondo Monetario Internazionale, si esprime esattamente in tal senso nel relativo rapporto rapporto  “Getting Energy Prices Right: From Principle to Practice” che appunto segna una clamorosa svolta delle loro politica per quanto riguarda le energie fossili.

I prezzi dell’energia in molti Paesi sono sbagliati perché sono fissati a livelli che non riflettono il danno ambientale, in particolare i cambiamenti climatici, l’inquinamento atmosferico, e vari effetti collaterali dell’utilizzo dei veicoli a motore, come gli incidenti e gli ingorghi stradali. Sia sull’energia che su qualsiasi altro prodotto, i prezzi dovrebbero cioè fornire ai consumatori una valutazione accurata dei costi effettivi associati al prodotto.

Vitor Gaspar, capo del Fiscal Affairs Department dell’Fmi, ha sottolineato che «le riforme delle “fuel tax” possono  produrre notevoli benefici sanitari, ambientali e fiscali.

Vitor Gaspar, capo del Fiscal Affairs Department dell’Fmi, ha sottolineato che «le riforme delle “fuel tax” possono  produrre notevoli benefici sanitari, ambientali e fiscali. – See more at: http://www.greenreport.it/news/consumi/fmi-prezzo-dellenergia-sbagliato-servono-tasse-ambientali/#sthash.rUjyplEJ.dpuf

Quindi il “trucco” che sembra finalmente aver capito anche l’Fmi è che si può tutelare l’ambiente ad un minor costo complessivo per l’economia, purché il gettito fiscale ambientale sia utilizzato in modo produttivo e riducendo il peso in altri settori.

E invece cosa fa il nostro Governo? esattamente il contrario visto che con il dl “Competitività” che ora tornerà al Senato, vuole aumentare la tassazione sulle fonti Rinnovabili (che hanno esternalità estremamente più basse delle fossili) e sull’autoconsumo, lasciando totalmente inalterata la tassazione, estremamente generosa, sui combustibili fossili, intesa su tutta la filiera, dall’estrazione al consumo finale.

Caro Governo, ascolta il FMI, stralcia la norma “spalmaincentivi” e “autoconsumo”, e rivolgiti a misure strutturali, noi le alternative siamo prontissimi a fornirtele

«I prezzi dell’energia in molti Paesi sono sbagliati perché sono fissati a livelli che non riflettono il danno ambientale, in particolare i cambiamenti climatici, l’inquinamento atmosferico, e vari effetti collaterali dell’utilizzo dei veicoli a motore, come gli incidenti e gli ingorghi stradali. Sia sull’energia che su qualsiasi altro prodotto, i prezzi dovrebbero fornire ai consumatori una valutazione accurata dei costi effettivi associati al prodotto. Un certo numero di Paesi per i propri obiettivi fiscali si affida troppo al reddito generale, alle paghe e alle imposte sul consumo, e troppo poco alle imposte sul consumo di energia». – See more at: http://www.greenreport.it/news/consumi/fmi-prezzo-dellenergia-sbagliato-servono-tasse-ambientali/#sthash.rUjyplEJ.dpuf
rapporto  “Getting Energy Prices Right: From Principle to Practice” che pure segna una clamorosa svolta delle politiche del Fondo monetario internazionale (Fmi) per quanto riguarda le energie fossili. – See more at: http://www.greenreport.it/news/consumi/fmi-prezzo-dellenergia-sbagliato-servono-tasse-ambientali/#sthash.rUjyplEJ.dpuf
rapporto  “Getting Energy Prices Right: From Principle to Practice” che pure segna una clamorosa svolta delle politiche del Fondo monetario internazionale (Fmi) per quanto riguarda le energie fossili. – See more at: http://www.greenreport.it/news/consumi/fmi-prezzo-dellenergia-sbagliato-servono-tasse-ambientali/#sthash.rUjyplEJ.dpuf
il rapporto  “Getting Energy Prices Right: From Principle to Practice” che pure segna una clamorosa svolta delle politiche del Fondo monetario internazionale (Fmi) per quanto riguarda le energie fossili. – See more at: http://www.greenreport.it/news/consumi/fmi-prezzo-dellenergia-sbagliato-servono-tasse-ambientali/#sthash.rUjyplEJ.dpuf